Tendenze del trasloco internazionale nel 2017

TENDENZE NEL TRASLOCO: COSA SUCCEDE NEL 2017? Navigando su Internet e cercando dati sul trasloco 2017, abbiamo trovato questo articolo davvero interessante di Gerson Relocation. Come cambia l’industria internazionale del trasloco? […]

Read more

TENDENZE NEL TRASLOCO: COSA SUCCEDE NEL 2017?

Navigando su Internet e cercando dati sul trasloco 2017, abbiamo trovato questo articolo davvero interessante di Gerson Relocation.

Come cambia l’industria internazionale del trasloco? Nel loro ultimo blog, analizzano le più grandi tendenze del 2017.

Egli scrive che l’industria internazionale di trasloco è sempre in evoluzione. Il modo in cui la gente cambia vita si riflette sul modo in cui si muove intorno al nostro pianeta.

Nel 2017, ci sono una serie di tendenze a cui vale la pena prestare attenzione. Oggi, vedremo i più importanti trend in corso nel mondo del trasloco internazionale.

trasloco

IL TRASLOCO INTERNAZIONALE BRITANNICO AUMENTA IMPETUOSAMENTE

La popolazione britannica sta aumentando in modo esponenziale.

Nel 2016, si è registrata la percentuale più elevata dalla fine della Seconda Guerra Mondiale,  538.000, e questa cifra è destinata solo a crescere nel 2017. Con più di 200.000 migranti che arrivano solo a Londra, c’è molto movimento in entrata nel Regno Unito.

Non tutti gli aspetti di questa tendenza sono comunque legati all’immigrazione. Infatti, anche l’emigrazione è alta. Un numero significativo di persone, vicino a 350.000, è destinato a lasciare il paese nel 2017.

In sostanza, ciò significa che la mobilità internazionale nel Regno Unito è più popolare che mai. La delocalizzazione sta avvenendo in una maniera tale che porta sia verso la nazione, sia verso l’esterno e, in numeri record.

Questa tendenza non è sorprendente. Nel nostro mondo moderno, dove il trasferimento all’estero diventa sempre più accessibile grazie all’interconnettività del mondo globalizzato, le persone sono meglio attrezzate per trovare le opportunità di lavoro e di lifestyle che cercano.

I MILLENNIALS SONO I PROTAGONISTI

I millennial sono dei trendsetter. Dal fenomeno hipster-beard all’ascesa di Pokemon Go, il Millennial è quasi sempre all’avanguardia e all’ultima moda. Quando si tratta di tendenze di trasloco del 2017, la popolazione dei millennial è più forte che mai.

I millennials sono coloro che si muovono all’estero più di tutti nel 2017, con un aumento del 60%. Incoraggiati da imprese internazionali che cercano laureati, il desiderio di rimanere interconnessi con la comunità globale, anche dopo la Brexit, e una nuova wishlist di sogni di viaggio, la generazione più giovane sembra infatti dispiegare le ali ed esplorare il mondo.

Per l’industria del trasloco internazionale, ciò significa un nuovo, e senza precedenti, aiuto ai più giovani a raggiungere il loro futuro all’estero.

IL PIÙ GRANDE TREND DEL TRASLOCO: LA BREXIT

Non sorprende che il risultato del voto Brexit del 2016 abbia avuto importanti ripercussioni sulle tendenze di trasferimento, che prosegue nel 2017.

Il risultato del voto ha portato notizie inquietanti sia per le imprese che per i cittadini britannici che vivono all’estero e per i cittadini dell’UE che vivono nel Regno Unito.

La modifica delle leggi in materia di politiche e migrazioni potrà portare, infine, a difficoltà nel commercio per le aziende, e, sia per i cittadini britannici che per i cittadini dell’UE, potrà significare rimanere a casa. Sulla scia delle notizie, le persone e le aziende si sono fermate per vedere cosa accadrà.

Le imprese si stanno muovendo lentamente tra le nazioni dell’UE – tornando in Inghilterra per la stabilità o spostando gli ambienti esterni per maggiori opportunità commerciali. Il risultato è stato un aumento del trasferimento aziendale in tutta Europa.

Per quanto riguarda lo spostamento personale, il Regno Unito vedrà un aumento della migrazione da parte degli espatriati per la paura dei cambiamenti dovuti alla Brexit e la potenziale fine della libertà di movimento. Nel 2017, oltre il 20% dei migranti britannici in Spagna hanno o intendono tornare alle isole britanniche. Allo stesso modo, l’incertezza della Brexit ha portato molti cittadini europei a tornare nei loro paesi d’origine o a trasferirsi in altre nazioni all’interno dell’UE.

NEL NORD AMERICA CONTINUA LA PIÙ GRANDE MIGRAZIONE

Mentre alcune cose cambiano, altri rimangono uguali.

Nel 2017, le regioni nordamericane continuano a vedere i più alti livelli di migrazione in tutto il mondo. Canada e USA hanno mantenuto il loro dominio nel 2017 come le nazioni più popolari per la migrazione di parlanti anglofoni.

Indisturbate da processi di migrazione più severi e da aspettative eccessive per i visti, il fascino di queste nazioni si diffonde ancora in tutto il mondo. Se continuiamo a seguire questo particolare trend di trasferimento del 2017, è probabile che continueremo a vedere queste nazioni alzare l’asticella in termini di popolarità per molti anni a venire.

Il risultato di questo interesse ha però il suo voltafaccia. Ormai non è più facile trasferirsi negli Stati Uniti e in Canada. Coloro che desiderano farlo, dovrebbero considerare le proprie opzioni prima piuttosto che in seguito. Il processo infatti, può essere lungo a causa di una elevata competizione in materia di migrazione.

Per l’industria del trasloco internazionale, significa un continuo, e forse anche un aumento, dell’attenzione su queste nazioni molto popolari.

[Https://gersonrelocation.com/relocation-trends-2017/]

Cosa pensi della migrazione e del trasloco in Uk? Pensi che la Brexit possa influenzare questa tendenza in futuro? Rimani sintonizzato per scoprire le tendenze che emergono dall’analisi dei dati elaborati da Traslo Service!

Leave a comment